Italia - Avellino

In Campania, ad Avellino, le celebrazioni in onore di Santa Rita cominciano con l'inizio della novena, il 13 maggio.

Durante la settimana della novena, avviene la consacrazione dei bambini alla santa, e la vigilia della festa, dopo l'omaggio floreale dei battenti di San Pellegrino Martire, vengono benedette le rose che saranno consegnate ai fedeli.

Il 22 maggio, giorno della solennità della santa, vi è un susseguirsi di messe nella chiesa di San Francesco Saverio, detta anche “di Santa Rita” (che si trova nel centro storico della città, nei pressi della Cattedrale). A partire dalle 6.00 del mattino, e a mezzogiorno, dopo il pontificale tenuto dal vescovo della città, c'è la recita della supplica alla santa. Nel tardo pomeriggio la statua di Santa Rita viene portata in processione dalla sua chiesa, per un seguitissimo corteo nelle strade principali del centro.

La processione trovava il suo culmine, ed il suo momento massimo di partecipazione quando la santa veniva condotta nel piazzale dell'Ospedale San Giuseppe Moscati, dove i malati, si affacciavano alle finestre, lanciando coriandoli e fiori, e dove avveniva il volo delle colombe.

Dal 2011 la statua della santa sosta per un momento di riflessione, e per la preghiera dei malati davanti all'ex pronto soccorso cittadino, poiché l'ospedale è stato trasferito in un'altra zona della città. Santa Rita è molto venerata ad Avellino, ed anche se non è la patrona di questa città, la devozione verso la sua figura è molto sentita, ed aumenta di anno in anno.

Lo si vede dall'imponente numero di persone che partecipa alla novena e alla processione di maggio, e dai tanti pellegrinaggi che partono da Avellino per onorare la cara Santa con la Spina.

back